martedì, luglio 31, 2007

l'attimo chiuso nell'attesa


La luna è bellissima e grassa di luce.
Chiarore che rilassa gli occhi e macina i pensieri
Si vomita un disordine di passaggi mentali, con parole rubate a sogni, con sogni concretizzati nella memoria di altri.
Saltare.







"Ben venga il caos, perché l’ordine non ha funzionato."

K. Kraus





“tuttavia , prima di arrivare al verso finale, aveva già compreso che non sarebbe più uscito da quella stanza, perché era previsto che la città degli specchi (o degli specchietti) sarebbe stata spianata dal vento e bandita dalla memoria degli uomini nell’istante in cui Aureliano Babilonia avesse terminato di decifrare le pergamene, e che tutto quello che vi era scritto era irreperibile da sempre e per sempre, perché le stirpi condannate a cento anni di solitudine non avevano una seconda opportunità sulla terra”

G. G. Marquez



“non sono mai stato certo di essere al mondo”
“Bella scoperta, m’hai rispoto, e io?”
“Oh, il mondo tu lo hai mordicchiato, se anche
in dosi omeopatiche…ma io"

Montale




"Accade
che le affinità d’anima non giungano
ai gesti ed alle parole che rimangono
effuse come un magnetismo. E’ raro,
ma accade


Può darsi
che sia vera soltanto la lontananza,
vero l’oblio, vera la foglia secca
più del fresco germoglio. Tanto altro,
può darsi o dirsi


Comprendo,
la tua caparbia volontà di essere sempre assente
perché solo così si manifesta
la tua magia, in numeri le astuzie
che intendo


Insisto
nel ricercarti nel fuscello e mai
nell’albero spiegato, mai nel pieno, sempre
nel vuoto: in quello che anche al trapano
resiste

Era o non era
la volontà dei numi che presidiano
il tuo lontano focolare, strani
multiformi multatimi animali domestici;
fors’era così come pareva
o non era


Ignoro
se la mia inesistenza appaga il tuo destino
se la tua colma il mio che ne trabocca,
se l’innocenza è una colpa oppure
si coglie sulla soglia dei tuoi lari. Di me,
di te tutto conosco, tutto ignoro"

Montale, EX Voto


"Anche quando viene chiusa la bocca, la domanda resta aperta."

Stanislaw Jerzy Lec

"E’ facile dire “eccomi”, bisogna anche esserci"

Stanislaw Jerzy Lec


"Al di là delle idee, al di là di ciò che è giusto e ingiusto, vi è un luogo. Noi ci incontreremo lì"

Gialla al-din rumi

4 commenti:

Baol ha detto...

ciao :)

daniela ha detto...

E' difficile commentare un post così.
Mi piace ogni singola parola.

Anonimo ha detto...

uh per me è così facile, mazza che palle e che futili commenti...

gabriele ha detto...

uh per me è così facile, mazza che palle e che futili commenti...

 
eXTReMe Tracker