giovedì, agosto 16, 2007

19:20



Pomeriggio d'attesa con la testa altrove.

Prove di colore con i pastelli della giotto e una vecchia favola.

-chi sei?
Non sembrava il principio incoraggiante di un colloquio.
Alice, piuttosto timida, rispose:
-io…io quasi non lo so, signore, in questo preciso momento…o meglio, so chi ero stamattina, ma da allora credo di essere cambiata molte volte.

Alice nel paese delle meraviglie, L. Carroll



Aspetto le 19:20







6 commenti:

pasquale ha detto...

Bello il disegno! :-D

Viola ha detto...

Adoro quel libro...libro rivelatore....

fra ha detto...

mi regaleresti uno dei 2 disegni?

daniela ha detto...

Bellissimi i disegni. Ed evocativi. Ma perchè proprio Carroll?

gabriele ha detto...

Baby il giallo epatite no.....

barbara ha detto...

Alice del paese nelle meraviglei è uno di quei libri che mi affascina visivamente parlando.
Lo trovo contemporaneamente tenero e feroce. Qeusto me lo fa amare nonostante l'età...

Il disegno cara fra te lo regalo volentieri, tanto più che era una prova con i pastelli, fossi in te aspettrei quello decente colorato come si deve.

Gago..e nero no, e bioanco no e così no..ma che devo fare, mi state facendo uscire scema.

 
eXTReMe Tracker