domenica, agosto 26, 2007

finesettimana afoso, con pensieri al vapore

Finesettimana cinematografico a modo nostro.
Alle 2 di notte, persa in “Basquiat”, la frenesia di imbrattare intere pareti ti rivitalizza i sogni, bello sognare di colorare i sogni. Potere del cinema, di David Bowie mascherato da Warhol.

Bello sognare, ma pericoloso quando ti lascia addosso la frenesia.

Ti dilegui con il buon proposito di andare a studiare ma l’espressione di chi ti sta davanti è ben consapevole della cazzata.
Sono tanto prevedibile?

-stai studiando o disegnando?
-…..(silenzio)….
Dall’altra parte del telefono si increspa una risata.


Prevedibile.

Come previsto ho passato due giorni ad analizzare i prezzi della rayan air e a fare l’elenco di tutte le compagnie low cost per i paesi scandinavi.
Insano anche questo.

Insano poi questo caldo, che ti svuota le voglie e le idee.
Alcuni dicono che è insano produrre idee

Per produrre qualcosa di nuovo si dovrebbe essere molto vicini alla pazzia. Non so, non ne sono convinta.
Credo sia una diceria che tutti i più grandi geni fossero pazzi. Eccentrici spesso, ma pazzi?
Si diceva di Van Gogh, che pazzo lo era, o forse più semplicemente depresso. Ma mai Van Gogh dipinse nei periodi di malattia. Ogni volta che si sentiva meglio prendeva il pennello, creava nei momenti in cui risaliva alla luce. E’ l’esempio più famoso, ma ce ne sono tanti, in tutti i campi.
Anche in poesia.

Molti poeti non sono pazzi, ma ossessionati dalla ricerca della loro diversità.. A mio parere non pazzia, ma vizio umano. Non perdono se stessi, al contrario cercano di scarnare il più possibile la propria anima.

Normalmente per creare qualcosa di bello, io credo, bisogna in qualche modo amare se stessi.

Caratteristica umana quella di amare se stessi che se ingigantita consuma. E molti si sono consumati, ma altri dal loro rogo hanno generato parole bellissime. Molti hanno consumato poi solo gli altri, il mondo che gli stava intorno, la vita ma non l’anima. Peccato che l’anima senza il contorno di una vita spesso fracassi.

Altra cosa mi appare l’egocentrismo.

L’egocentrismo. Ammettiamolo, è alla base dell’essere un “IO” ma in alcuni esplode con troppa violenza. E’ in questi casi che diventa pericoloso.

“chi è affamato di gloria consuma anche l’uomo che è in lui”

Spaventoso, processo che ti fa diventare alla fine un niente programmato.

Credo che io, in questo preciso momento, con questo blog ormai da qualche mese, sto dando sfogo a un mio personale egocentrismo.

Questo è il mio atto di egocentrismo.


P.S. Il film "Basquiat" non era un granchè, da vedere giustio per curiosità.

6 commenti:

Baol ha detto...

ogni tanto fa bene fare un po' gli egocentrici.

daniela ha detto...

E' da sempre un mio dilemma se per creare qualcosa di buono bisogna essere necessariamenti un pò folli, in uno stato di squilibrio mentale. Cerco continuamente qualcosa o qualcuno che lo smentisca, il tuo post devo dire un pò l'ha fatto.

gabriele ha detto...

grazie a Dio ho perso questo film... baol e daniela fate un favore a questa community, se dovete sempre assecondare le follie della mia matta, fate una cortesia, non lasciate commenti eh...

gabriele ha detto...

p.s. quando torno io e te poi dobbiamo fare due chiacchere...

barbara ha detto...

Boal: bè si, credo di si. L'egocentrismo a volte non fa male... basta non divenatre ossessivi

Daniela: La follia è una cosa molto forte, a volte viene identicata con follia una maniera d'essere che se pure non ortodossa non è certo malattia. E' ovviamente solo un mio parere.

Gago: smettila di essere così "scontroso"
e poi...che ho fatto adesso? perchè mi devi rinfacciare? goditi l'Irlanda e non rompere.

Per il resto continua a fare caldo...

Dani ha detto...

...bè è solo il secondo post che leggo e...mi piaci...nel senso telematico del termine...
scrivi..credo direttamente in bella copia non rileggi ne correggi..credo...una cosa istintiva...primitiva...mi piace...sempre in senso telematico...
ps
scusa delle incursioni nei tuoi post...
se ti irritano dimmelo...

 
eXTReMe Tracker