sabato, dicembre 08, 2007

d.o.c.



Negli ultimi giorni ho piantato troppi sorrisi finti e mi verranno, lo so , le rughe della vergogna.
Mentre strisciavo sulla moquette appena messa alla ricerca di una presa per stampare 250 inviti ho capito che senza accorgermene mi stavo anestetizzando al “ma vabè, tanto…”

Ma vebè…tanto…

TANTO NO, VA BENE SE VA , ALTRIMENTI VA MELE. LACIARE CHE SIANO SEMPRE GLI ALTRI A DECIDERE NON TI ALLEGERISCE, SEMMAI SCOLORISCE.

Tre giorni a correre dietro a persone indecise mi ha fatto suonare il campanello d’allarme. Mai fare l’imboscata. O meglio: mai permettere alla tua personalità di imboscarsi.
Importante poi che la personalità ci sia, ma sono altri problemi.

Mai credere a chi sta sempre male, a chi vede sempre tutto nero e miagola l’apocalisse, ma non solo.
C’è all’opposto lo stesso vizio
C’è una sovraesposizione di risate che smaschera un’allegria costruita a tavolino
L’esposizione televisiva a sorrisi tirati con il prozac, anestetizza le persone alle piccole gioie vere che si sfiorano per caso nei giorni qualunque.


Cosa si deve fare per essere “genuini”?



E’ sera , gli occhi stanchi e una faccia che mi sembra di cera.

Si striscia lenti in una fila di macchine bavose di musica casuale.
I rientri di recente sono sempre silenziosamente pensierosi.




PS: Odio i tacchi, non solo perchè ci ondeggio, ma anche perchè mi fanno abracciare male le persone.
Sono frastornata: mi è stato detto che scrivo come Moccia. Non so se andare in panico o prenderla come uno scherzo, visto che non ho mai letto Moccia ( e vivo benissimo così)

8 commenti:

Baol ha detto...

Ciao Barbara...sai, la società ci sta portando sempre di più a cercare di imboscarci ed è una cosa così brutta.
Un abbraccio (senza tacchi)
:*

kabalino ha detto...

barbara ti ho linkato...il motivo è che scrivi meglio di moccia, fattene una ragione ;)

daniela ha detto...

Nemmeno io ho mai letto Moccia, ma a lume di naso mi sembra che tu e Moccia siete davvero agli antipodi!

Per essere genuini bisogna essere diversi da Moccia. :-)

barbara ha detto...

Baol: dicamo che è un po' la società del "menefreghismo". Tutti pensano che tanto c'è sempre un'altro a cui scaricare colpe e decisioni.
Grazie per l'abbraccio me lo prendo con piacere!
(per precisare: il problema è che con i tacchi gratto il metro e novonta....e l'abraccio rischia di diventare difficoltoso. Non sono pazza c'è una buona ragione)

Kabalino:grazie per il link, a tuo rischio e peericolo...E su Moccia mi fido! speriamo tu abbia ragione.

Daniela: Bè si, clone di Moccia noooooo, aiuto.
Di sicuro, del resto, il mio conto in banca è agli antipodi rispetto al suo. Se proprio in qualcosa bisogna assomigliargli...

Baol ha detto...

Diciamo che lo avevo capito, allora, scendi dal marciapiede che ti abbraccio ;)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Moccia.... Bleah sto vomitando

No guarda tranquilla scrivessi come Moccia non mi troveresti qui a leggerti e commentarti :.-)))

Ciao!!!
Daniele

Anonimo ha detto...

la foto è troppo carina!!

gabriele ha detto...

l'anonimo ero io ops!

 
eXTReMe Tracker