venerdì, gennaio 25, 2008

Che bestia è l'uomo politico?

Quando il nostro paese uscirà da questa distruttiva pubertà e si prenderà la responsabilità di divenatre adulto?

Sarebbe già abbastanza capire il futuro che si sta ipotecando. Per alcuni più crudelmente negando.

Niente è inevitabile.

Sopratutto l'ignoranza.

Ignoranza che va altre al "non sapere". Ignoranza che accoglie il non voler vedere.

Lignoranza di credersi gli unici a meritare la ragione.

La ragione non sta schierata che con sé stessa, e non guarda i colori. C'è quando deve. Abbiamo il dovere di cercarla con pazienza e umiltà. Sapendo che non è mai limpida, sapeno che la ragione è la via migliore, non l'assoluta ma quella migliore...

La ragione è un plurale, non ci si arriva mai da soli, e non è mai solo per sé. Non ha senso una ragione che valga per un singolo, perchè è una costruzione al plurale. Cercare la ragione, chiedere una ragione, volere una ragione, implica già di per se un incontro, un dubbio su quello che sta fuori, la necessità di toccare qualcosa che ci sta fuori.

Non si esce mai dalla possibilità della ragione finchè si pensa con coscienza. Bisogna essere dei grandi "singoli" per poter davvero sperare di agguantare questa ragione corale

Io non ho visto finora che ragazzini sbranati dalla paura tirare giù le peggio balle per giustificare le proprie pigre mancanze

Ieri non ho visto nessuno prendere in mano il problema e sentirne il dolore, soppesarne l'ampiezza, comprenderene gli sbagli....comprendere gli sbagli per porgli rimedio. Non si è cercata la cura ma solo l'untore.

13 commenti:

Baol ha detto...

"Ci sedemmo dalla parte del torto perchè tutti gli altri posti erano occupati"
Bertold Brecht

daniela ha detto...

Tra tutte le cose dette e scritte su questa ennesima crisi di governo, quelle che leggo qui mi sembrano davvero le più belle e poetiche, e allo stesso tempo le più vere e incisive.
Quello che mi fa più pensare è che questa gente, in un modo o nell'altro, ci rappresenta. Sono presuntuosa se dico che io non mi sento rappresentata da tali bestie? Eppure in qualche modo le ho scelte, solo per il fatto di essere cittadina italiana, indipendentemente dal mio voto.
Ah, se tutti partissero dal cambiare sè stessi per cambiare il mondo...

Baol ha detto...

Finalmente ti ho ringraziato pubblicamente per la targa del "thinking" che mi hai assegnato.

Dama Verde ha detto...

Scritto e pensato benissimo, Barbara.

Siamo marionette appese a dei pupazzi.

enzorasi ha detto...

Barbara hai scritto la cosa più vera e più dolorosa che abbia letto su una crisi politica: è talmente bella da attingere alla poesia. Come posso ringraziarti?

kabalino ha detto...

le cose che hai scritto sono belle e soprattutto vere...credo di non avere più la forza per continuare a farmi delle domande. Ho tipo perso un pò la speranza...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Un Pubertà infinita ma anche una scaltrezza già troppo avanzata e purtroppo utilizzata a danno della gente.

PS: Sono stato candidato come MigliorZ-Blog Letterario2008

Una soddisfazione incredibile ma anche un impegno per meritare questa candidatura.

Se pensi di ritenere meritevole il mio blog di ricevere questo premio, passa per favore da me entro il primo febbraio leggi il post che spiega come funzoina il tutto e poi dal link annesso votami se vorrai :-)))

Scusa questo piccolo off topic

Ciao
Daniele

barbara ha detto...

Baol: oddio addirittura i ringraziamenti...cacchio...
Io quando la gente mi ringrazia non so mai che fare....

Daniela: è che sta gente si dovrebbe ricordare che "lavora epr noi" e non usarci solo come cuscino per ammortizzare i sensi di colpa spalmando le responsabilità in giro.

Damaverde: io ho smesso di giocare con le bambole molro presto, non sono mai stata bambina da bambola.
Purtroppoperò i pupazzi sembrano andare tanto di moda.

Enzorasi: Ci sarebbe da ringraziare se ne usciamo. Che si può scrivere quello che si vuole ma tanto se si finge di essere cechhi e sordi non se enesce. E' che qui molti siedono in parlamento presi dall'autismo delle loro voglie materiali

Grazie a te

Kabalino:Capisco lo scoramento,il senso di abbandono,della sconfitta.
Ma perchè lascairgliela vinta?
Perchè?
Hopaura che ci toccherà fare i genitori e tenere testa a sti cretini

Daniele Verzetti: ela pubertàsi èmetcolosament voatalofcl di se stessi.

Passo dal tuo blog e sbircio questa cosa...

Baol ha detto...

Buongiorno Barbara :)

ILARIA ha detto...

Te l'ho detto, non ci resta che emigrare.

Baol ha detto...

Buon weekend ;)

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

 
eXTReMe Tracker