lunedì, settembre 14, 2009

fighting for life


- Mi racconti le tue storie?
- Le mie storie?
- Le cose che vedi
- Ma sono le stesse che vedi anche tu
- Si ma come le vedi tu è più bello
-…è che sono una persona distratta…quante volte ve lo devo ripetere?
-Tutte le volte che ti distrai. Grazie.

In testa: Oren Lavie - Her Morning Elegance

sabato, settembre 05, 2009

...mba...

Era da un poco che non vedevo R e quando mi ha chiamato per dirmi che era in zona e che voleva fare quattro chiacchiere ho creduto che fosse destino. Avevo bisogno di una conversazione intelligente che mi distraesse dal caldo e in definitiva mi mancava, anche se come mio solito non riesco mai ad alzare il telefono e organizzare un caffé o una birra. E non è di certo mancanza di affetto la mia, anzi., a dire il vero nemmeno io so spiegarlo


Smarrimento.

Non mi aspettavo


Sono uscita dall’incontro con un opprimente senso di impotenza e smarrimento.

Non era R la persone che mi stava davanti.

Ho cercato di ripetere per un paio di ore dopo che ci siamo salutati:Non era R

Poi ho ripercorso mentalmente i suoi gesti, i suoi occhi, il suo rancore celato dietro un tono di voce calmo ma carico di risentimento verso il mondo e mi sono svegliata dal torpore, mi sono seriamente iniziata a preoccupare per R .


Così in capo ad un paio d’ore ero diventata un dubbio ambulante di impotenza e preoccupazione.


La persona tenace, grintosa e propositiva a con cui avevo condiviso discorsi e paure era diventata un fortino di delusioni pronto ad attaccare briga con l’intero deserto circostanze.

Tutto quello che aveva sognato di diventare e per cui aveva fatto salti mortali ora lo disconosceva come una prigione fatta solo di costrizioni ed orari.

“Una passione se diventa un mestiere è semplicemente odiosa” . Cosa che ha di per se una logica assoluta, ma per cui sono portata a credere che l’unica cosa per cui ci si riesce a sacrificare senza morire troppo dentro con orari e paletti è qualcosa per cui abbiamo un amore più o meno profondo.

Per ora è innegabile che tra le mie future prospettive questa sembra la meno odiosa.


Il tono si arricciava a tratti prendendo la piega di “risposta assoluta” e dell’accusa assolutamente diretta al mio infantilismo (del resto assolutamente vero e mai negato) e al mio non voler rischiare.

Rischiare

Rischiare per cosa?

La cosa che mi ha lasciato impotente e verbalmente sterile è stata questa.

Nella sua voce sentivo solo rabbia, nessun positivismo, nessuno slancio. Non c’era la voglia né la pazienza di credere a una soluzione. C’era la pretesa che questo stato di insoddisfazione finisse il più presto possibile non importa come.

E questo mi ha fatto paura e mi ha lasciato confusa, perché è questo che sta succedendo i giro. A troppi, ho paura prima o poi a tutti.


O sei baciato dalla fortuna o il rischio di crearti un fortino di insoddisfazione diventa sempre più alto. E se ti stufi di cercare risposte, se non hai più nemmeno le forse per riuscire ad arrivare alla tua soluzione ma ti basta un’uscita qualunque rischi di perdere anche quel poco di lucidità che ti potrebbe impedire di portarti addosso tutta la vita una tale rabbia.

Si finisce per accontentarsi di quello che in realtà non vogliamo e sviluppare un odio profondo per quello che non abbiamo potuto .


Stimo R e per questo la cosa mio ha scosso più del necessario . Per tre giorni sono stata a rimuginarci sopra, a scrutare me stessa e glia ltri cercando di scorger anche in noi i sintomi. Ma ho notato che in realtà i più reagiscono alla rabbia cercando la PROPIA via e non prendendo senza guardare la prima uscita disponibile.


Ieri mattina quando mi sono svegliata e mi i sono ritrovata con una mezza valigia sotto la pioggia vedendo le persone rimettersi in moto ho riperso a respirare regolarmente.

E’ stato quasi liberatorio svegliarsi con la pioggia.

Liberatorio nei pensieri e nelle intenzioni.

Mi ha sciacquato via uno smarrimento che da un paio di gironi mi si era aggrappata alle spalle, stringendo la gola.

Ho avuto una paura sfottuta di riempirmi di rabbia anche io.

 
eXTReMe Tracker